CASTELLO DI SAN FERRAN (CATALUNYA) 2016


La sua costruzione, iniziata nel 1753 dal famoso ingegnere militare Juan Marin Zermiño, fu portata a termine solo nel 1792. È una delle più grandi fortezze nel suo genere costruite in Europa. La sua pianta consiste in un pentagono irregolare simmetrico, dotata di una doppia cinta difensiva, costituita da strutture esterne di diverse tipologie e dimensioni. Il perimetro esterno misura ben 3.125 metri. Nel fossato si trovano due delle suddette strutture architettoniche: due contrafforti e sette rivellini, ai quali furono aggiunte cinque gallerie sotterranee antimina e sette cisterne di grande capacità.

Lo spazio interno è formato da cinque grandi baluardi e da una piattaforma di minori dimensioni, per un perimetro totale di 2.100 metri. Al centro si trova l'ampia corte d'armi, di dodicimila metri quadri, in cui si trovano ben 7 grandi edifici per l'alloggio delle guarnigioni. Queste consistevano in ben 4000 uomini per quanto la corte, in casi eccezionali e/o di emergenza, potesse ospitarne fino al doppio. Spaziose scuderie di oltre 300 metri di lunghezza potevano ospitare fino a 500 cavalli. Sotto la corte d'armi si trova il posto visitabile più spettacolare di tutto il monumento: le sue straordinarie cisterne navigabili, capaci di contenere ben 9 milioni di litri d'acqua. Il Castello di Sant Ferran fu aperto al pubblico per la prima volta nel 1996 e a partire dal 1997 è rimasto aperto in modo regolare. È classificato come Bene Culturale d'Interesse Nazionale.

1 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
2 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
3 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
4 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
5 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
6 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
7 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
8 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
9 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
10 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
11 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
12 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
13 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
14 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
15 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
16 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
17 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
18 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
19 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
20 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
21 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
22 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
23 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
24 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
25 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
26 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
27 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
28 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
29 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
30 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
31 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
32 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
33 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
34 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
35 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
36 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
37 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
38 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
39 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
40 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
41 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
42 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
43 / 43 prev / next pause play enlarge slideshowhd
loading